DIRITTO ANNUALE 2011

Home > Contenuti statici > diritto annuale > DIRITTO ANNUALE 2011

Il decreto del diritto annuale 2011 firmato dai ministri competenti è stato registrato dalla Corte dei Conti il 29.05.2011. Il suddetto decreto conferma gli importi di cui alla nota del ministero dello sviluppo economico, prot n. 201046 del 30.12.2010.Si puntualizza, inoltre, che la misura del diritto annuale indicata dovrà essere maggiorata del 18%, giusta delibera del consiglio camerale n° 13 del 29.12.2010. Si fa presente, anche, che la Camera di Commercio ha provveduto ad inviare a tutti i soggetti iscritti nel registro delle imprese l’informativa prevista dall’art. 8 del D.M. N° 359/2001, recante i dati necessari ai fini del pagamento del diritto annuale 2011.
Documenti disponibili:

  1. informativa sezione speciale – Ditte individuali

RAVVEDIMENTO OPEROSO
Entro il termine del 16/06/2012, è possibile sanare le eventuali irregolarità riferite al diritto annuale 2011 mediante l’istituto del ravvedimento operoso, utilizzando l’aliquota del 6% nel caso di ravvedimento lungo e del 3.75% nel caso di ravvedimento breve. ( Si puntualizza che il ravvedimento per diritto annuale non è rientrato nella modifica attuata dal “decreto anticrisi” infatti: Il Ministero dello Sviluppo Economico con nota del 20 dicembre 2009 ha chiarito che la modifica disposta dal comma 5 dell’articolo 16 del decreto legge 29 novembre 2008 n. 185 non ha un automatico effetto di modifica del comma 1, lettere a) e b) dell’articolo 6 del decreto n.54/2005, il quale fissa in una fonte normativa, di per sé autonoma, le sanzioni applicabili.