12a Giornata dell’Economia – Report 2014 sull’andamento dell’economia provinciale Percorsi integrati per la creazione d’impresa

Home > Notizie > Giornate dell'economia > giornate economia provinciale - dal 2012 al 2016 > 12a Giornata dell’Economia – Report 2014 sull’andamento dell’economia provinciale Percorsi integrati per la creazione d’impresa
reporteco2014

reporteco2014Mercoledì 2 luglio 2014, con inizio alle ore 10,00, la Camera di Commercio di Agrigento celebra la 12a Giornata dell’Economia, iniziativa promossa da Unioncamere per fornire, attraverso l’osservatorio privilegiato degli enti camerali, un quadro aggiornato sull’economia locale.
Quest’anno, accogliendo la disponibilità del sindaco ad ospitare un appuntamento istituzionale di grande impatto politico e comunicativo, si è ritenuto di illustrare il Report 2014 nella città di Sciacca presso l’ex Chiesa di Santa Margherita, sita in piazza Carmine. La presentazione del Report a Sciacca assume una particolare importanza alla luce dell’esigenza di definire strategie sempre più mirate alla promozione turistica per la crescita della realtà locale, da sviluppare nell’incontro con le forze economiche e sociali. scarica report economico 2014

Si tratta di un evento straordinario da leggere come un preciso segnale di attenzione verso un’area pregiata la cui gestione strategica rappresenta una leva fondamentale per garantire quella competitività di sistema, cui la Sicilia e la provincia di Agrigento intendono puntare.
Il programma dei lavori prevede i saluti del sindaco di Sciacca, Fabrizio Di Paola, e del presidente della CCIAA di Agrigento, Vittorio Messina, la relazione di Paolo Di Betta, dell’Università di Palermo, curatore del Report, di Carmelina Volpe, presidente di Sviluppo Italia Sicilia, di Massimo Raso, segretario generale della CGIL di Agrigento, di Giuseppe Virgilio, segretario generale della CCIAA di Agrigento e le conclusioni di Linda Vancheri, assessore alle Attività Produttive della Regione Siciliana.Il dibattito sarà coordinato dal giornalista Salvatore Pezzino.