Registrazione nazionale per disegno o modello

Home > Contenuti statici > Brevetti e marchi > Registrazione nazionale per disegno o modello

NOZIONI GENERALI

Descrizione:

Registrazione nazionale per disegno o modello.

Normativa di riferimento:

D.L. N. 30 del 10 febbraio 2005 e successive modifiche – Codice della proprietà industriale.

A chi interessa:

Qualsiasi soggetto, persona fisica o giuridica che vuole tutelare l’aspetto, i colori o le linee di un prodotto o di una sua parte, può depositare una domanda di registrazione per disegno o modello.

Definizione:

Per Disegno o Modello si intende l’aspetto dell’intero prodotto o di una sua parte quale risulta, in particolare, dalle caratteristiche delle linee, dei contorni, dei colori, della forma, della struttura superficiale ovvero dei materiali del prodotto stesso o del suo ornamento, a condizione che siano nuovi ed abbiano carattere individuale.

Requisiti di registrabilità:

Il disegno o modello può essere registrato ove ricorrono le seguenti condizioni:

  • Novità (art. 32):
  • Carattere individuale (art. 33):
  • Liceità (Art. 33 bis):

Un disegno o modello è nuovo se nessun disegno o modello identico è stato divulgato anteriormente alla data di presentazione della domanda di registrazione, ovvero, qualora si rivendichi la priorità, anteriormente alla data di quest’ultima. I disegni o modelli si reputano identici quando le loro caratteristiche differiscono soltanto per dettagli irrilevanti.

1 – Un disegno o modello ha carattere individuale se l’impressione generale che suscita nell’utilizzatore informato differisce dall’impressione generale suscitata in tale utilizzatore da qualsiasi disegno o modello che sia stato divulgato prima della data di presentazione della domanda di registrazione o, qualora si rivendichi la priorità, prima della data di quest’ultima.

2 – Nell’accertare il carattere individuale di cui al comma 1, si prende in considerazione il margine di libertà di cui l’autore ha beneficiato nel realizzare il disegno o modello.

Non può costituire oggetto di registrazione il disegno o modello contrario all’ordine pubblico o al buon costume.

Durata della protezione (art. 37):

La registrazione del disegno o modello dura cinque anni a decorrere dalla data di presentazione della domanda. Il titolare può ottenere la proroga della durata per uno o più periodi di cinque anni fino ad un massimo di venticinque anni dalla data di presentazione della domanda di registrazione.

Diritto alla registrazione ed effetti (art. 38):

  1. I diritti esclusivi sui disegni e modelli sono attribuiti con la registrazione.
  2. Il diritto alla registrazione spetta all’autore del disegno o modello ed ai suoi aventi causa.
  3. Gli effetti della registrazione decorrono dalla data in cui la domanda con la relativa documentazione è resa accessibile al pubblico.
  4. L’Ufficio Italiano Brevetti e marchi pone a disposizione del pubblico la domanda di registrazione con le riproduzioni grafiche o i campioni e le eventuali descrizioni dopo il deposito, purchè il richiedente non abbia escluso nella domanda l’accessibilità per un periodo che non può essere superiore a 30 mesi dalla data di deposito o da quella di priorità.
  5. Nei confronti delle persone alle quali la domanda con la riproduzione del disegno o modello e l’eventuale descrizione è stata notificata a cura del richiedente, gli effetti della registrazione decorrono dalla data di tale notifica.

Registrazione multipla (art. 39):

Con una sola domanda può essere chiesta la registrazione per più disegni e modelli, purchè destinati ad essere attuati o incorporati in oggetti inseriti nella medesima classe della classificazione internazionale dei disegni e modelli, di cui all’Accordi di Locarno.

Diritti conferiti dal disegno o modello (art. 41):

1       La registrazione di un disegno o modello conferisce al titolare il diritto esclusivo di utilizzarlo e di vietare a terzi di utilizzarlo senza il suo consenso.

2       Costituiscono in particolare atti di utilizzazione la fabbricazione, l’offerta, la commercializzazione, l’importazione, l’esportazione o l’impiego di un prodotto in cui il disegno o modello è incorporato o al quale è applicato, ovvero la detenzione di tale prodotto per tali fini.

Pagine: 1 2 3 4