Experience Italy South and Beyond – scadenza bando 15 Maggio 2016

Home > Notizie > Dalla camera > Experience Italy South and Beyond – scadenza bando 15 Maggio 2016
logo isnart

logo isnartBando riservato ad aziende del settore agroalimentare e agricolo per raccolta di manifestazione d’interesse alla partecipazione a iniziative di promo-commercializzazione sui mercati esteri.

Possono partecipare aziende per ognuna delle seguenti filiere di prodotto: pasta, olio, formaggi, salumi, ortofrutta, orto-conservati, carne, vini e dolciumi. Leggi il  bando Compila il form di adesione

L’Istituto Nazionale Ricerche turistiche (ISNART), società del sistema camerale, ha pubblicato sul proprio sito www.isnart.it un bando riservato alle aziende del comparto agricolo ed agroalimentare per raccogliere manifestazioni di interesse concernenti la partecipazione ad iniziative di promo-commercializzazione nei mercati esteri.

 

 

 

 L’obiettivo  dell’iniziativa è la valorizzazione dei prodotti enogastronomici Made in South of Italy e del loro legame con il territorio di origine. A tal fine, sarà realizzata una piattaforma web, una strategia comunicativa sui social network e sui canali multimediali e una app per promuovere all’estero le eccellenze enogastronomiche e territoriali del Sud d’Italia.

Nel periodo giugno – settembre 2016, in Italia verranno organizzati degli incontri (Workshop B2B) tra delegazioni commerciali estere formate da importatori, buyer e i produttori agroalimentari aderenti all’iniziativa. Potranno essere organizzate anche visite presso stabilimenti di produzione/aziende agricole.

Nello stesso periodo (tra giugno e settembre), inoltre, saranno organizzati eventi nei Ristoranti Italiani certificati ‘Ospitalità Italiana’ di Regno Unito, Svezia, Danimarca, Olanda, Belgio, Germania, Francia, Svizzera, Spagna, Repubblica Ceca, Polonia, Bulgaria e USA (area New York). In ogni Paese sarà realizzata una campagna di comunicazione e organizzata una settimana dedicata all’enogastronomia del sud d’Italia durante la quale i ristoranti che si renderanno disponibili proporranno alla propria clientela, in aggiunta alla normale offerta enogastronomica, un “Menu del Mezzogiorno”, con l’utilizzo di prodotti agroalimentari a marchio di origine e/o biologici di una o più delle Regioni del Mezzogiorno coinvolte.

Il progetto interessa le  aziende agricole e agroalimentari delle regioni del Mezzogiorno (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia) condotte da giovani under 40 e con produzioni che riguardano una o più linee di prodotti a marchio d’origine (DOP,IGP, STG per gli alimenti, DOC, DOCG, IGT per i vini) e/o biologiche