Fabbricanti metrici

Home > Regolazione del mercato e conciliazione > Fabbricanti metrici

ISCRIZIONE

Coloro che intendono intraprendere l’attività di  fabbricazione o riparazione di strumenti e quindi assumere lo status di fabbricante metrico, devono  presentare:

a) All’Ufficio metrico della Camera di Commercio

Una apposita dichiarazione, in carta legale, su modello predisposto e disponibile alla sezione modulistica,con la quale la ditta dichiara di volere  svolgere l’attività di fabbricazione / riparazione di strumenti metrici, richiedendo contestualmente il rilascio dell’attestazione di avvenuto deposito della targhetta del marchio di fabbrica.

Alla dichiarazione dovrà essere allegato:

  • Una targhetta metallica recante il marchio di fabbrica adottato e l’impronta del punzone;
  • n. 1 marca da bollo da € 14,62 da applicare sull’attestazione di avvenuto deposito della piastrina.

A seguito della presentazione della suddetta documentazione, l’Ufficio rilascia all’interessato un’attestazione in cui si certifica l’avvenuto deposito della targhetta da trasmettere  alla Prefettura.

b) All’Ufficio della Prefettura competente

Una apposita dichiarazione,  in carta legale, su modello predisposto e disponibile alla sezione modulistica,   con la quale  la  ditta dichiara di volere  svolgere l’attività di fabbricazione / riparazione di strumenti metrici, richiedendo  contestualmente la PRESA D’ATTO della dichiarazione.

Alla dichiarazione dovrà essere allegato:

  • Una targhetta metallica recante  il marchio di fabbrica adottato e l’impronta del punzone
  • Attestato rilasciato dall’Ufficio Metrico della Camera di Commercio di Agrigento dell’avvenuto deposito della piastrina.
  • n. 1 marca da bollo da € 14,62 per il rilascio della presa d’atto.

A seguito della  presentazione della suddetta documentazione,  la Prefettura  rilascia la “PRESA D’ATTO PREFETTIZIA”, da trasmettere all’Ufficio metrico della Camera di Commercio.

L’Ufficio Metrico provvederà ad informare l’interessato del provvedimento emesso dalla Prefettura e procede al caricamento del fabbricante nella relativa banca dati .

Eventuali variazioni dovranno essere comunicate per iscritto all’Ufficio Metrico per gli adempimenti di competenza.

Qualora la variazione comporta modifiche nella denominazione dell’impresa o trasformazione della stessa,  e si vuole comunque mantenere il marchio, la procedura da seguire è quella del nuovo fabbricante con l’aggiunta nelle dichiarazioni della richiesta di modifica o trasformazione dell’impresa.

Pagine: 1 2 3 4